Appartamenti e nuda proprietà

Occupato da usare

Bisogna distinguere le differenti situazioni che si possono presentare:

Libero al rogito
Quando si visita un appartamento spesso è occupato dai proprietari, quindi verrà usata la formula "libero al rogito", anche se effettivamente l'appartamento è occupato. Quindi alla data stabilita deve essere effettivamente libero. Occorre quindi accertarsi dell'avvenuta liberazione dell'appartamento. Capita spesso che vengano chieste proroghe d'occupazione successive al rogito. NON accettare mai. Piuttosto posticipare il rogito. Verranno offerte formule di contratti di locazione, scritture private, cortesie, favori. MAI. Al rogito deve essere libero. È consuetudine che durante la stipula dell'atto notarile, una volta pagato il prezzo, il venditore consegni fisicamente le chiavi dell'appartamento venduto.

Nel caso l'appartamento sia effettivamente acquistato con un contratto di locazione in corso, ma in scadenza, quindi con uno sconto non corposo, è assolutamente consigliabile attendere a rogitare dopo che l'appartamento sia effettivamente libero, soprattutto se non è stato preventivamente analizzato il contratto esistente consultando un legale.

Appartamento acquistato occupato, da usare
Normalmente quanto più un appartamento è comodo, grande, in belle zone, e magari con terrazzo, tanto più sarà apprezzato dai vostri inquilini. Può essere che sia apprezzato al punto che faranno qualsiasi cosa pur di non andarsene. Un acquisto di questo genere non può perciò avere una scadenza certa. Nessuno potrà garantire la liberazione dell'appartamento a una data precisa. Il legislatore sta lavorando parecchio al proposito, ma il tribunale è ancora sommerso di richieste di esecuzione di sfratto. Attenzione anche alla possibilità di richieste di "buona uscita".

Appartamento acquistato occupato, non da usare a breve termine
Acquistare un appartamento occupato e locato, che non ci serve nei prossimi anni, pagandolo con denaro destinato ad investimenti a medio o lungo termine, è il giusto approccio per poter fare un buon affare. Le verifiche di massima da effettuare sono quelle indicate nei paragrafi precedenti.