Cautelarsi...

Quello che non si vede
Un edificio può avere molti problemi che sono nascosti alla vista:

Impianti vecchi
Gli impianti (ad esempio, l'impianto elettrico), se risalgono a molti anni fa, possono non essere in regola con le normative di sicurezza più recenti.

  • Contratti di locazione
    Quando si compra una casa che è stata data in affitto, bisogna esigere dal venditore la "comunicazione di offerta dell'immobile" all'inquilino. Questo perché l'articolo 38 della legge n. 392/1978 stabilisce che l'inquilino ha diritto di prelazione, cioè di comprare per primo la casa allo stesso prezzo.

    Nel caso poi che venditore e compratore non avessero indicato per intero nel rogito il prezzo dell'immobile, l'inquilino può esercitare il diritto di riscatto (articolo n. 39 della legge n. 392/1978) pagando solo la cifra dichiarata al notaio e non quella effettivamente pagata "in nero"!
    Attenzione però: questi diritti spettano all'inquilino solo se il contratto di affitto è ancora valido, e non più se il contratto è già scaduto.

  • Convenzioni
    La convenzione è un accordo, un patto stretto o fra condomìni vicini, o fra il condominio ed il Comune, che per esempio si impegna in qualche modo, limitando l'uso che si può fare degli spazi comuni (per esempio, nel cortile del condominio non è consentito parcheggiare macchine). Questi accordi possono essere anche inseriti nel contratto di vendita dell'appartamento (regolamento condominiale contrattuale) e vengono per così dire "passati in eredità" da un proprietario all'altro.

  • Servitù
    È un obbligo verso qualcosa e non verso qualcuno. Un condominio per esempio può essere obbligato a far passare attraverso la sua proprietà le automobili dirette a un altro condominio che non ha altre vie di uscita che quella. Le servitù limitano le cose che si possono fare con la proprietà: nell'esempio presentato la servitù impedisce di chiudere o ostruire il passaggio che serve all'altro condominio.

  • Fallimento del venditore
    Se il venditore fallisce, fino a due anni dopo la vendita l'immobile acquistato fa parte dei beni fallimentari amministrati dal curatore.

  • Tasse/imposte non pagate
    Ricordarsi che le tasse non pagate, o pagate in maniera insufficiente, seguono l'immobile e non il vecchio proprietario. Quindi comprando una casa si "comprano", per così dire, anche le eventuali tasse non pagate.